Si comincia la vendita dello sfuso!

vendita vino sfuso piacenza

Si comincia la vendita dello sfuso!

Il 10 Marzo comincia la vendita di vino sfuso

mescita vino sfuso
degustazione vino sfuso
vino sfuso con piatti tipici piacentini

A breve distanza da una vendemmia “estrema” (il 2014, con un’estate assai piovosa) se ne è presentata un’altra ma in senso opposto. Dopo un inverno avaro di precipitazioni, nelle prime settimane di aprile la ripresa vegetativa è stata rapida. Attorno al giorno 20 molti germogli superavano i 25 cm di lunghezza. In quel periodo intense correnti nordorientali hanno causato gelate in tanti areali viticoli italiani e non solo. Escludendo limitati settori di fondovalle si può dire che la nostra provincia sia stata interessata solo marginalmente da tali danni, fortunatamente i nostri vigneti ne sono usciti indenni.

Sporadiche deboli piogge tra aprile e maggio davano il via alla difesa fitosanitaria senza particolari criticità.
Il 16 maggio i primi fiori in alcuni grappolini di barbera hanno costituito un record.
In quel periodo, con l’obiettivo di limitare l’evaporazione dal terreno, ne abbiamo interrotto la capillarità effettuandone una lavorazione profonda con dissodatore e successiva vangatura.

Fortunatamente, il 14 giugno un’intensa pioggia di quasi 50 mm, a carattere locale, è stata provvidenziale. Anche nei vigneti in pendenza è stata assorbita totalmente ed ha contribuito a limitare i danni da siccità. L’andamento caldo e asciutto ha favorito un anticipo della maturazione che ha visto il sauvignon e l’ortrugo pronti per la raccolta già il 16 agosto. La vendemmia è stata dunque precoce come nel 2003, condotta con ritmo serrato per anticipare la scottatura dei grappoli che iniziava a presentarsi.

L’andamento fermentativo e il controllo della temperatura delle vasche in cantina hanno rivelato alcune criticità, stante il sovrapporsi della maturazione delle uve rosse con le bianche. Il livello qualitativo dei vini è in linea con quello del 2015 e 2016, e anche quest’anno diamo la possibilità, ai clienti che lo desiderano, di ritirare il Gutturnio fermo anche dopo l’estate, consentendo così nei mesi estivi un affinamento in botte anziché in bottiglia.

I vini a disposizione sono: Gutturnio Vivace, Gutturnio Fermo, Monterosso Val d’Arda proposti a € 2,15 al litro, e l’Ortrugo a € 2,30

Ogni sabato e domenica saremo a Vs. disposizione, durante la settimana è richiesto il preavviso telefonico.

Per ogni altra informazione potete contattarci via e-mail all’indirizzo info@casabenna.it o telefonicamente al n° 0523 803356 preferibilmente ore pasti.

Si comincia la vendita dello sfuso!ultima modifica: 2018-03-06T19:33:54+00:00 da redazione
No Comments

Post A Comment